ACCENDERE L’IMMAGINAZIONE
Creando esperienze che nascono dalla reazione tra energia creativa e impulso tecnologico.
STORIA

MiDi - Motori Digitali è un’associazione nata da un gruppo di partecipanti di Ritorno al Futuro, percorso di formazione sui temi della progettazione,del management culturale e della riqualificazione degli spazi curata dall’impresa sociale “HG80”, in stretto collegamento con gli assessorati alle Politiche giovanili e alla Cultura del Comune di Bergamo e supportata da Fondazione Cariplo. Dal percorso di Ritorno al Futuro è nato il progetto Maddalena DigitalHub, un piano di fattibilità pensato per riqualificare l’ex Chiesa della Maddalena per trasformarla in uno spazio dedicato alle nuove tecnologie per l’arte. Il progetto è stato presentato alla città con un weekend di eventi realizzati direttamente dallo staff di Ritorno al Futuro: lo spettacolo “A house in Asia” della compagnia catalana Agrupacion Senor Serrano, un dj set di musica elettronica a cura di Knobs (entrambi realizzati presso l’Auditorium di Piazza della Libertà a Bergamo) e una giornata di presentazione del progetto, comprendente una tavola rotonda con i partner del progetto e svariati operatori culturali del territorio nazionale (evento realizzato all’interno della Chiesa della Maddalena e nel chiostro della stessa).

La conclusione del percorso ha portato alla creazione di MiDi - Motori Digitali, associazione di promozione sociale che si occupa di indagare le prospettive future della cultura digitale e della tecnologia, soprattutto per quanto riguarda il loro impatto sull’arte e sulla cultura contemporanea. Con l'obiettivo di diffondere l’arte digitale utilizzando un approccio divulgativo, promuovere la commistione tra il linguaggio digitale e gli altri linguaggi artistici, MiDi - Motori Digitali vuole suscitare interesse intorno al rapporto tra arte e nuove tecnologie per creare contesti significativi alla ricerca che trasversalmente attraversa molteplici aspetti della società. Grazie alla preziosa collaborazione con il network di artisti Square World, nasce “Era oggi, 2038”: la mostra, che indaga il rapporto, in continua evoluzione, tra arte e nuove tecnologie, è realizzata con il Patrocinio dal Comune di Bergamo e in collaborazione con Accademia di Belle Arti Giacomo Carrara di Bergamo. Nel luglio 2018, all’interno di Bergamo Estate, ha luogo la prima edizione di Zone Digitali - Echi del contemporaneo, rassegna realizzata tra le mura della Ex Centrale di via Daste e Spalenga a Bergamo, che ha previsto: una sonorizzazione del film muto Nosferatu, prodotta da MiDi e realizzata dai giovani musicisti di Knobs Bergamo; una performance di luci e suoni del collettivo Otolab.

COSA FACCIAMO